Dicono che la montagna sia bella solo d’inverno.
FALSO!

Dicono che i giovani non apprezzino le piccole comunità montane.
FALSO!

Dicono che i ritmi lenti della tradizione non incontrino il mondo dell’innovazione.
FALSO!

È iniziata, con un caloroso benvenuto da parte dei comuni ospitanti la IV edizione del Piemonte Documenteur FilmFest.

Le sette equipes si sono presentate ad Ostana nella mattinata di ieri equipaggiate di idee stravaganti e fervida immaginazione.
Davanti a un Monviso che si rivela solo a tratti, è avvenuto il sorteggio delle chiavi: sette squadre in sette comuni; piccole comunità sempre più calorose e partecipi nell’accogliere e sostenere la troupe che il sorteggio ha loro assegnato.

Una veloce intervista ai partecipanti, qualche consiglio, regola, prassi burocratica e poi… via! Un bel pranzo sopra i 1600 metri, tra i fianchi ruvidi dei  monti, i pascoli e un po’ di foschia ed ecco che si predispone lo scenario per suggestive menzogne da raccontare con l’occhio indagatore dell’obiettivo.

Come se la caveranno i nostri bugiardi?

Tags: ,
0